top of page

POSIZIONE

Il Vangelo di oggi ci ricorda che nella vita non ci sono posizioni neutre, e se qualche volta abbiamo cercato di mantenerle alla fine abbiamo (e ci siamo) procurato del male, potremo dire che ci viene posta una domanda chiara: tu, da che parte stai? Il Vangelo di oggi posto nel contesto globale ha un significato diverso, tutti possiamo facilmente capire le conseguenze per un popolo di "lottare" diviso in se stesso.

Possiamo applicare l'esempio alla nostra vita Spirituale, il male va resistito con le armi della preghiera, del digiuno e della carità. Inoltre, Gesù ci ha insegnato nel suo lungo combattimento nel deserto che, con il tentatore non si dialoga... mentre ci apriamo alla novità di Dio che scioglie la lingua dei muti lasciamoci interrogare sulla nostra posizione. San Giacomo ci ammonisce dicendo: Sottomettetevi dunque a Dio; ma resistete al diavolo, ed egli fuggirà da voi. Avvicinatevi a Dio, ed egli si avvicinerà a voi.

È con le battaglie contro l’inferno e la resistenza alle tentazioni che diamo prova a Dio del nostro amore. San Giovanni Maria Vianney

Chi non è con me è contro di me.

Dal Vangelo secondo Luca (11,14-23)

In quel tempo, Gesù stava scacciando un demonio che era muto. Uscito il demonio, il muto cominciò a parlare e le folle furono prese da stupore. Ma alcuni dissero: «È per mezzo di Beelzebùl, capo dei demòni, che egli scaccia i demòni». Altri poi, per metterlo alla prova, gli domandavano un segno dal cielo.

Egli, conoscendo le loro intenzioni, disse: «Ogni regno diviso in se stesso va in rovina e una casa cade sull'altra. Ora, se anche satana è diviso in se stesso, come potrà stare in piedi il suo regno? Voi dite che io scaccio i demòni per mezzo di Beelzebùl. Ma se io scaccio i demòni per mezzo di Beelzebùl, i vostri figli per mezzo di chi li scacciano? Per questo saranno loro i vostri giudici. Se invece io scaccio i demòni con il dito di Dio, allora è giunto a voi il regno di Dio.

Quando un uomo forte, bene armato, fa la guardia al suo palazzo, ciò che possiede è al sicuro. Ma se arriva uno più forte di lui e lo vince, gli strappa via le armi nelle quali confidava e ne spartisce il bottino.

Chi non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con me, disperde». Parola del Signore.






8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page