Annunciazione del Signore


Dal Vangelo secondo Luca (1,26-38)

In quel tempo, l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te». A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L'angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell'Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine». Allora Maria disse all'angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». Le rispose l'angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell'Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch'essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: nulla è impossibile a Dio». Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E l'angelo si allontanò da lei. Parola del Signore

Prego la Parola

“Rallegrati, piena di grazia: il Signore è con te”, un annuncio che sembra interrompere il nostro cammino quaresimale. ma l’itinerario della quaresima è gioioso perché conduce alla vita piena e beata rimuovendo ciò che rischia di soffocare la gioia, portandoci alla tristezza, paura e insoddisfazione.

Oggi celebriamo il SI di Dio per l'uomo e nello stesso tempo il SI di Maria al progetto di Dio. È nel cuore della sua vita che Maria può ascoltare ciò che Dio le dice; è lì che deve discernere questa presenza di Dio che si fa prossima e fedele.

Fare la volontà di Dio in un corpo significa cercare di vivere secondo il suo desiderio tutto ciò che costituisce la nostra esistenza. Accogliamo oggi il saluto della gioia con il desiderio che anche il nostro corpo diventi annuncio della gioia di Dio per tutti i suoi figli.

Oggi preghiamo il Signore per tutte le persone di buona volontà che aprono il cuore ai suoi inviti... la situazione che oggi ci preoccupa e ci fa soffrire ci sta portando a scoprire la parte migliore di ogni uomo... sono questi piccoli gesti il "SI" che si rinnova nella storia.

Buon cammino


18 visualizzazioni

© 2019 Congregazione delle Suore di S. Marta Pastorale delle Vocazioni

Roma - vocazioni.ssmartaroma@gmail.com 

  • Instagram Icona sociale