Venerdì della Terza Settimana


Dal Vangelo secondo Marco (12,28b-34)

In quel tempo, si avvicinò a Gesù uno degli scribi e gli domandò: «Qual è il primo di tutti i comandamenti?». Gesù rispose: «Il primo è: "Ascolta, Israele! Il Signore nostro Dio è l'unico Signore; amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza". Il secondo è questo: "Amerai il tuo prossimo come te stesso". Non c'è altro comandamento più grande di questi». Lo scriba gli disse: «Hai detto bene, Maestro, e secondo verità, che Egli è unico e non vi è altri all'infuori di lui; amarlo con tutto il cuore, con tutta l'intelligenza e con tutta la forza e amare il prossimo come se stesso vale più di tutti gli olocàusti e i sacrifici». Vedendo che egli aveva risposto saggiamente, Gesù gli disse: «Non sei lontano dal regno di Dio». E nessuno aveva più il coraggio di interrogarlo. Parola del Signore

Prego la Parola

La quaresima è un tempo di conversione e di ritorno al Signore, ma per intraprendere un cammino di ritorno a Lui c'è bisogno che dentro di noi ci sentiamo chiamati da Lui. Siamo quindi chiamati all'ascolto, non tanto mossi dalla paura, ma dall'amore di Dio. Solamente se si innesta questo movimento dinamico il nostro ritorno a Lui sarà vero.

Infatti nel brano del vangelo di oggi, Gesù ricorda l’imperativo dell’ascolto, perché solo ascoltando l’amore di Dio potremo imparare ad amarlo con tutto noi stessi.

Oggi, dedichiamo un po' di tempo a stare con il Signore e magari, mentre recitiamo la via crucis lasciamoci attrarre da quest'amore che ci porta ad amare i nostri fratelli con gesti concreti.

Buon cammino!

31 visualizzazioni

© 2019 Congregazione delle Suore di S. Marta Pastorale delle Vocazioni

Roma - vocazioni.ssmartaroma@gmail.com 

  • Instagram Icona sociale