top of page

Mercoledì - 3° Settimana di Quaresima

Chi insegnerà e osserverà i precetti, sarà considerato grande nel regno dei cieli.

Dal Vangelo secondo Matteo (5,17-19)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non crediate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento. In verità io vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà un solo iota o un solo trattino della Legge, senza che tutto sia avvenuto. Chi dunque trasgredirà uno solo di questi minimi precetti e insegnerà agli altri a fare altrettanto, sarà considerato minimo nel regno dei cieli. Chi invece li osserverà e li insegnerà, sarà considerato grande nel regno dei cieli».

Parola del Signore

Una Parola

Il Vangelo di oggi nella sua concretezza e nella sua brevità ci invita a "abbracciare" la Parola nella sua interezza, cogliendo l'intensità del messaggio di Gesù: l'amore. Inteso come un sentimento dal quale nascono scelte, decisioni e perfino sacrifici... la vita!

Cristo ci invita a guardare la legge i profeti come quell'insieme di regole del quale far tesoro senza diventarne schiavi, proprio nella ricerca di quella pienezza che il nostro cuore desidera...

Oggi, viviamo la fatica del quotidiano come un "passo necessario" nel cammino di pienezza al quale siamo chiamati. Buona giornata.


... per crescere nella fraternità

Gesù è il compimento della legge, quindi quello che Lui fa e dice è semplicemente quel cammino che Dio concede a ogni uomo in Gesù e il dono che ci fa di poter vivere da uomini nuovi, da uomini che sanno finalmente vivere la legge, e per legge si intende ormai qualcosa di preciso, non l’insieme di tutte le minuzie, ma la legge intesa come amore di Dio e amore del prossimo. E chi ama compie tutta la legge.
Silvano Fausti
17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

COME TE

PREZZO

bottom of page