Lunedì della terza settimana


Dal Vangelo secondo Luca (4, 24-30)

In quel tempo, Gesù [cominciò a dire nella sinagoga a Nàzaret]: «In verità io vi dico: nessun profeta è bene accetto nella sua patria. Anzi, in verità io vi dico: c'erano molte vedove in Israele al tempo di Elìa, quando il cielo fu chiuso per tre anni e sei mesi e ci fu una grande carestia in tutto il paese; ma a nessuna di esse fu mandato Elìa, se non a una vedova a Sarèpta di Sidóne. C'erano molti lebbrosi in Israele al tempo del profeta Elisèo, ma nessuno di loro fu purificato, se non Naamàn, il Siro». All'udire queste cose, tutti nella sinagoga si riempirono di sdegno. Si alzarono e lo cacciarono fuori della città e lo condussero fin sul ciglio del monte, sul quale era costrita la loro città, per gettarlo giù. Ma egli, passando in mezzo a loro, si mise in cammino. Parola del Signore

Prego la Parola

La prima lettura di oggi ci offre l’occasione per comprendere meglio l'insegnamento del Signore raccontatoci nel Vangelo. La figura di Naaman è emblematica perché, pur essendo un personaggio autorevole stimato quest’uomo aveva un problema insormontabile: era lebbroso.

Naaman vuole guarire ma, la richiesta così "banale" da parte del profeta lo adira al punto che non vuole dare il passo richiesto, in questo particolare troviamo un invito perché il nostro cammino quaresimale porti i frutti che desideriamo.

Come Naaman i capi della Sinagoga e i compaesani di Gesù, cercano segni eclatanti ai quali Gesù non cede. Dobbiamo riconoscere che talvolta pure noi vorremo segni grandiosi nella nostra vita. Il nostro desiderio di essere guariti spesso è superato dal desiderio di essere apprezzati.

Oggi lasciamoci sorprendere dall'ordinarietà con cui il Signore si prende cura di noi per nutrire il nostro bisogno profondo senza clamore è senza sensazionalismi. Sta a noi aprire gli occhi per riconoscere la sua presenza anche nei momenti difficili che viviamo, il Signore non ci abbandona... Egli si prende cura di noi.

Buon Cammino

#andràtuttobene

0 visualizzazioni

© 2019 Congregazione delle Suore di S. Marta Pastorale delle Vocazioni

Roma - vocazioni.ssmartaroma@gmail.com 

  • Instagram Icona sociale